Untitled 1
libreria-online-archeologia.jpg

I nostri Studi  di Archeoastronomia nell'Antichità Romana




VILLA ADRIANA – TESORI DELL’ACCADEMIA: IL FAUNO ROSSO

‼️ VILLA ADRIANA – TESORI DELL’ACCADEMIA: IL FAUNO ROSSO

✅ Nei Musei Capitolini di Roma c’è un altro capolavoro della scultura antica, proveniente dall’Accademia: il Fauno Rosso, che fu rinvenuto nel 1737 assieme alle due statue dei Centauri di Aristeas e Papias

✅ Il Fauno Rosso era stato ridotto in frammenti, che furono rinvenuti nell’Accademia durante gli scavi di monsignor Furietti, lo stesso che scoprì i due Centauri. Fu mirabilmente restaurato per volere di papa Benedetto XIV, che lo affidò a Clemente Bianchi e Bartolomeo Cavaceppi, due dei maggiori specialisti dell’epoca.

✅ È scolpito nel prezioso marmo rosso antico, proveniente da Capo Tenaro in Grecia. Il Fauno tiene il braccio destro sollevato e sostiene un grappolo d’uva (restaurato). Sulla spalla destra è annodata la Nebride, che è una pelle di capra drappeggiata anche sulla spalla e sul braccio sinistro. I dettagli della nebride, specie la testa della capra e gli zoccoli sono un piccolo capolavoro.

✅ Nelle pieghe della Nebride si vedono un grosso grappolo d’uva e due melograni. In basso a destra è una Capra e una Cista e a sinistra un tronco d’albero con un flauto (di restauro) che serve da sostegno. Esistono altre repliche di questo tipo di scultura, ad esempio nella Villa degli antonini di Lanuvio.

✅ Il grappolo d’uva ovviamente allude al vino e quindi a Dioniso, ed infatti il Fauno faceva parte del corteo dionisiaco al pari dei due Centauri. Nell’Accademia è stata rinvenuta anche una scultura di Dioniso fanciullo.

✅ L’iconografia legata a Dioniso conferma che l'Accademia era probabilmente un'area sacra legata al culto di Dioniso e Osiride, come abbiamo scoperto grazie ai nostri studi di Archeoastronomia pubblicati nel volume «Villa Adriana. Architettura Celeste. I Segreti dei Solstizi», che potete acquistare in questo sito.

‼️ Un inno ai piaceri dionisiaci del vino!


© 2021-22  Rirella Editrice  

6957 Castagnola (Ticino) Svizzera.
Numero di registro fiscale: 5904874
Numero di controllo fiscale: 635.56.659.000
e-Mail:  rirella.editrice@gmail.com 


ennegitech web e social marketing

Sviluppato da Ennegitech su piattaforma nPress 2205